L’artLab L.U.de.S. è lieta di offrire gratuitamente lo scaricamento del libro del Dott. Leandro Abeille, Sociologo, Dottorando in Criminologia,  ”Il Graffitismo: tra arte e legalità” –  http://www.uniludes.ch/it/artlab-ludes-presenta

L’Arte di Strada in tutte le sue forme variegate è entrata di prepotenza nelle vite (e sui muri) di ognuno di noi.

Una forma di comunicazione sociale impattante, globale e aggregativa. Un movimento orizzontale planetario che grazie alle immagini virali e ai social network, crea e diffonde messaggi di denuncia, colorando tutto ciò che è ritenuto “grigio” e abbandonato.

Facciate cieche, bidonvilles, detriti di ogni tipo, carcasse di navi, automobili, cassette postali arrugginite, si trasformano in spazi da recuperare con le idee. Ogni angolo buio può avere una seconda chance, un vestito migliore. L’altra faccia della medaglia però, è il vandalismo di tutti quelli che, senza avere la minima dote artistica, riempiono di scritte le nostre città.

Arte o Vandalismo? Non è solo la domanda alla base del pampleth di Leandro Abeille ma anche uno spartiacque che dovrebbe indirizzare le politiche sociali delle amministrazioni cittadine. Scoprire dove inizia l’arte e garantire ad essa un impulso e dove, invece, ci sia vandalismo, cercando di porre un freno, è un tema d’interesse collettivo per i professionisti della comunicazione, gli addetti del mondo dell’Arte e le Istituzioni. In Italia, solo da pochi anni si studia attentamente il fenomeno cercando di incanalarlo in un percorso di opportunità. E’ un inizio promettente ma che deve trovare ancora una gestione condivisa. [Read more →]

dicembre 17, 2013   No Comments

Abbiamo chiesto la scorsa settimana alle segreterie dei due candidati Sindaci di Roma la loro posizione sull’Urban Act …

Roma – Il candidato sindaco Ignazio Marino ci ha fatto pervenire la seguente risposta :
“In troppe zone periferiche di questa città ci sono muri grigi e inguardabili. La pratica dei writers non deve essere sempre condannata ma incanalata se condivisa e se questa vuole migliorare l’aspetto esteriore di spazi urbani lasciati al loro destino. In questo modo si ottengono diversi risultati: abbellire superfici anonime e far rientrare nella legalità molti giovani dando loro spazi per esprimersi liberamente. Faccio un esempio. L’ultimo caso a mia memoria è quello di un cavalcavia sulla via Ostiense i suoi muri erano grigi e anonimi, spesso sporchi dallo smog. La superficie è stata data dal presidente di quel municipio ad artisti che lo hanno abbellito e riempito di colori attraverso le loro opere. Oggi passando in quel punto si ha una sensazione diversa, gradevole. E così accade anche alla stazione della metro di Rebibbia a Quintiliani a Monti Tiburtini o sulla Gianicolense sul grande muro di contenimento del capolinea del tram 8. Se ci sono delle associazioni, dei giovani che si esprimono attraverso una forma di arte e di linguaggio urbano e, in accordo con la città e le amministrazioni io non posso che essere favorevole. La bruttezza di tanti muri periferici può essere abbellita anche attraverso questi esperimenti che devono essere condivisi e, se vantaggiosi per tutti, portati avanti. I vantaggi per la città e per le sue casse potrebbero essere numerosi a partire – ad esempio – come i troppi vagoni delle metro deturpati dalle scritte abusive.”

Il sindaco uscente Gianni Alemanno non ci ha ancora risposto, rimaniamo a disposizione dei candidati sindaco per ogni replica o chiarimento in merito.

la Redazione

 

giugno 3, 2013   No Comments

Dopo avere operato a Rennes, Parigi e Roma, Žilda approda a Napoli con il suo progetto Fragiles Fabulae: una peculiare forma di street art che mira a dare spazio e tempo al sacro anche fuori dalla religione.

Scritto da Fernando Fevola per napolike.it  - Sulle pagine più antiche del libro della città napoletana, le glosse pittoriche di Žilda, noto street artist, sono piccole epifanie che nella loro silenziosa eloquenza possono riavvicinarci ai luoghi che l’abitudine inflaziona.
Francese d’origine, dopo una precedente esperienza romana Žilda lavora a Napoli al progetto Fragiles Fabulae: una serie di immagini di ascendenza simbolista e preraffaellita affisse in luoghi storici della città, come Santa Chiara o Piazza Bellini. Lo abbiamo intervistato per voi.

Innanzitutto, cosa significa il tuo nome?
Non un granchè. Una sera, in Slovacchia, eravamo tutti ubriachi e qualcuno me l’ha scritto sulla schiena. [Read more →]

dicembre 15, 2012   No Comments

di Luciano Manna per Siderlandia.it - Che il sol levante negli ultimi anni abbia avuto un’influenza sull’Europa e sull’Occidente  incidendo sulla loro cultura è cosa risaputa, ma che il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, comunicasse dalla Cina l’accordo tra comune e writers era un po’ inaspettato. Succede infatti che ad ottobre del 2010 il sindaco della capitale si trova a Shanghai per una visita e da lì annuncia “Il Comune sottoscriverà un patto con i writers per liberare Roma dai graffiti. Obbiettivo è assegnare dei muri della città alla creatività di chi fa dei graffiti una forma artistica e anche un lavoro, ma anche garantire delle regole, evitando l’emulazione da parte di chi scrive sui muri pur non avendo niente da dire”. [Read more →]

aprile 10, 2012   No Comments

Oggi a Roma c’è stata la attesa presentazione di “Rebibbia on the wall” curato dalla Associazione Walls in collaborazione con il Circolo la Rondine , l’impressione che finalmente si sia raggiunto presso alcune istituzioni italiane quel grado di maturità necessaria per la realizzazione di progetti che in altri paesi, che abbiamo come modelli di economia e vita sociale, sono considerati la normalità. Abbiamo notato un attento padrone di casa nel Presidente Zingaretti, un ottimo Dott. Manzella Direttore del Dipartimento Innovazione ed Impresa della Provincia [Read more →]

marzo 14, 2012   No Comments

Ludo. Preparazione mostra. Courtesy Aude Foureldi Mariangela Capozzi per artapartofculture.net -  Inverno 2012: le gallerie offrono un riparo al caldo alle opere dei cosiddetti street artist: Hogre il 10 marzo inaugura alla Mondo Bizzarro Gallery; a breve Mark Jenkis da Wunderkammern, dopo il successo dell’emergente Ludo, venduto a prezzi assolutamente accessibili; Lucamaleonte, di casa a Garage Zero con una raccolta di stencil dal titolo De Rerum Natura, conferma il suo ruolo di artista maturo e consolidato, in un’esposizione appena terminata [Read more →]

marzo 12, 2012   No Comments

L’associazione Walls e il Circolo La Rondine
vi invitano alla presentazione del progetto

REBIBBIA ON THE WALL
arte e riqualificazione nella sezione di alta sicurezza [Read more →]

marzo 9, 2012   1 Comment

Eccoci giunti alla 3 facciata. L’ultima superficie che il progetto WAVES colpirà a Civitavecchia.
L’artista è Agostino Iacurci, artista e illustratore di Foggia con base a Roma .
Un nuovo lavoro di arte pubblica, che verrà realizzato nel centro della città, a Via Trieste, a due passi dal porto nella zona pedonale, dal 16 al 19 ottobre. [Read more →]

ottobre 17, 2011   No Comments