anna maganiniwww.swide.com - Street artist Biodpi welcomes you to delve into ‘I am Anna Magnani’, a tribute to mark the 40th Anniversary of the Italian actress. Showing in her much loved city of Rome, this exhibition is open for four-days, at Casa del Cinema from 26-29 September. The exhibition was previously at the Lanificio di Roma.

Born in Rome, March 7 1908, Anna Magnani’s career and life was one dashed with highs and lows. From winning the Academy Award for Best Actress in 1955’s film ‘The Rose Tattoo’ to the coming to terms with the fact that her child Luca as crippled by polio, these highs and lows and the emotional relationships that Anna Magnani embarked upon were what fuelled the passionate, fiery and, often, explosive actress that she became loved for. [Read more →]

settembre 30, 2013   No Comments

Uno dei tre migliori breaker del mondo, ambassador PUMA e giudice per Red Bull, sarà protagonista di una giornata all’insegna della musica e del freestyle.

Venerdì 13 settembre si festeggia a Napoli la nuova capsule collection PUMA Red Bull BC One, creata in esclusiva per le Western European Finals del Red Bull BC One, la più importante competizione mondiale di breakdance “uno contro uno”, per la prima volta in Italia, che sarà ospitata dalla capitale partenopea il 14 settembre. L’arrivo della collezione che sarà in vendita unicamente negli store Urban Jungle sarà celebrato con due eventi speciali: gli store di via Chiaia 3/4 e Via Toledo 39 saranno animati per l’occasione da dj set e performance hip hop e breakdance con un ospite d’eccezione, il breaker Cico. [Read more →]

settembre 11, 2013   No Comments

E’ originario di Boyle Heights, Alex Kizu noto come Defer (defer1.com). Ed è lì, nel quartiere della East Side di Los Angeles, famoso per essere stato per diversi anni l’ingresso negli USA per giapponesi, messicani o russi, che si è affermato come pioniere della scena graffiti locale, per poi nel tempo diventare un iconico esponente della fine art contemporanea. Nei suoi ultimi lavori emerge il suo approccio post-futurista, che unisce il forte background da writer ad un affascinante immaginario giapponese. [Read more →]

luglio 3, 2013   No Comments

Abbiamo chiesto la scorsa settimana alle segreterie dei due candidati Sindaci di Roma la loro posizione sull’Urban Act …

Roma – Il candidato sindaco Ignazio Marino ci ha fatto pervenire la seguente risposta :
“In troppe zone periferiche di questa città ci sono muri grigi e inguardabili. La pratica dei writers non deve essere sempre condannata ma incanalata se condivisa e se questa vuole migliorare l’aspetto esteriore di spazi urbani lasciati al loro destino. In questo modo si ottengono diversi risultati: abbellire superfici anonime e far rientrare nella legalità molti giovani dando loro spazi per esprimersi liberamente. Faccio un esempio. L’ultimo caso a mia memoria è quello di un cavalcavia sulla via Ostiense i suoi muri erano grigi e anonimi, spesso sporchi dallo smog. La superficie è stata data dal presidente di quel municipio ad artisti che lo hanno abbellito e riempito di colori attraverso le loro opere. Oggi passando in quel punto si ha una sensazione diversa, gradevole. E così accade anche alla stazione della metro di Rebibbia a Quintiliani a Monti Tiburtini o sulla Gianicolense sul grande muro di contenimento del capolinea del tram 8. Se ci sono delle associazioni, dei giovani che si esprimono attraverso una forma di arte e di linguaggio urbano e, in accordo con la città e le amministrazioni io non posso che essere favorevole. La bruttezza di tanti muri periferici può essere abbellita anche attraverso questi esperimenti che devono essere condivisi e, se vantaggiosi per tutti, portati avanti. I vantaggi per la città e per le sue casse potrebbero essere numerosi a partire – ad esempio – come i troppi vagoni delle metro deturpati dalle scritte abusive.”

Il sindaco uscente Gianni Alemanno non ci ha ancora risposto, rimaniamo a disposizione dei candidati sindaco per ogni replica o chiarimento in merito.

la Redazione

 

giugno 3, 2013   No Comments

Street Art per Anna Magnani. biodpi racconta di una diva meno cupa di quel che ci raccontano le cronache. Fino al 30 maggio, al Lanificio Expo, colature neorealiste.

da Artribune – di Alessandro Paolo Lombardo – Che ci si trovi a Roma o a Sant’Agata de’ Goti – paese dello street artist biodpi, alias Fabio Della Ratta – si annusa per l’aria il bisogno di un po’ di realtà, perché solo da essa si può trascendere. Al contrario, la fiction ci rinchiude nella realtà, e persino l’invidiabile cielo del Belpaese comincia a sembrare una cappa materica impenetrabile.
Anna Magnani, cui è dedicata la bella mostra di biodpi all’ex Lanificio Luciani di Roma, divenuto performante laboratorio creativo, è il parto di un tempo troppo prodigo di fondamentalismi e illusionismi: i celebri bluff militari e mediatici del Duce si materializzano nel paesaggio – dopo l’iniziale intesa con Razionalismo e Futurismo – con architetture istupidite, monumentalità anacronistiche tenute in piedi da tecnologie moderne. [Read more →]

maggio 7, 2013   No Comments

Dopo avere operato a Rennes, Parigi e Roma, Žilda approda a Napoli con il suo progetto Fragiles Fabulae: una peculiare forma di street art che mira a dare spazio e tempo al sacro anche fuori dalla religione.

Scritto da Fernando Fevola per napolike.it  - Sulle pagine più antiche del libro della città napoletana, le glosse pittoriche di Žilda, noto street artist, sono piccole epifanie che nella loro silenziosa eloquenza possono riavvicinarci ai luoghi che l’abitudine inflaziona.
Francese d’origine, dopo una precedente esperienza romana Žilda lavora a Napoli al progetto Fragiles Fabulae: una serie di immagini di ascendenza simbolista e preraffaellita affisse in luoghi storici della città, come Santa Chiara o Piazza Bellini. Lo abbiamo intervistato per voi.

Innanzitutto, cosa significa il tuo nome?
Non un granchè. Una sera, in Slovacchia, eravamo tutti ubriachi e qualcuno me l’ha scritto sulla schiena. [Read more →]

dicembre 15, 2012   No Comments

Famosi segmenti della East Side Gallery sono stati deturpati con vernice spray

BERLINO – Ancora una volta è stato preso di mira il Muro di Berlino, o meglio i suoi celebri graffiti: l’East Side Gallery, il tratto più lungo e noto della barriera che un tempo divideva in due la capitale, è stato deturpato con delle bombolette spray da ignoti. Fra i disegni notissimi di questo residuo del muro, il “bacio fraterno” fra l’ex leader sovietico Leonid Brezhnev e il leader della Ddr Erich Honecker, molto spesso ripreso da tanta cultura pop, e l’altrettanto famosa “Trabant” (l’auto tipica dell’ex Germania comunista) che “sfonda” il Muro. [Read more →]

dicembre 8, 2012   No Comments

Il foyer del teatro Palladium ospita fino al 21 dicembre la mostra “Archivio contemporaneo” del giovane artista romano Lucamaleonte. Una serie di stencil e un murale, realizzato in aperto dialogo con le opere esposte. Partendo dall’osservazione di alcune statue classiche, l’artista restituisce la memoria e l’iconografia del passato riproponendoceli in chiave contemporanea. [Read more →]

dicembre 5, 2012   No Comments