Con un cartello stradale chiede la fine delle tangenti

Esattamente come per i graffiti di Banksy, anche i lavori di Daku fanno capolino dagli angoli della città. Ed esattamente come il suo collega britannico, nessuno l’ha mai visto in faccia. Daku, writer di Nuova Delhi soprannominato il «Banksy indiano», prende la parola durante le elezioni indiane, con un cartello che dice «stop alle mazzette». Il cartello, la cui foto è stata rilanciata dalla BBC,  è solo uno dei tanti «modificati» da Daku in vari punti della capitale indiana [Read more →]

aprile 9, 2014   No Comments

Sabato 23 novembre alle ore 18,30 presso VISIVA, Magmart | video under volcano inaugura il progetto 100×100=900 (100 videoartists to tell a century), per celebrare i 50 anni della videoarte, convenzionalmente ricorrenti nel 2013 e calcolati dalla data in cui Nam June Paik realizzò la sua prima video installazione in Germania.

L’idea base del progetto è che per evolvere bisogna comprendere cosa del passato va archiviato definitivamente. In questo senso, chiamare 100 videoartisti ad interpretare ciascuno un anno del secolo scorso, oltre a costituire una vera e propria narrazione complessiva del ‘900, rappresenta un tentativo di elaborazione del passato, non a caso affidato ad artisti, e non a caso videoartisti – in quanto l’immagine in movimento (cinema, televisione, web) è uno degli elementi caratterizzanti del ‘900.
[Read more →]

novembre 19, 2013   No Comments

La mostra presenta lo straordinario lavoro di Lee Jeffries, fotografo quarantunenne di Manchester. In esposizione cinquanta scatti in bianco e nero, senza didascalie o date, come senza tempo è la sofferenza rivelata dai volti fotografati, il disagio diventato stile di vita. Immagini che Jeffries ha colto vagando per le vie di Londra, Parigi, Roma, New York, Miami, Los Angeles o Las Vegas, spesso ritraendo persone che quelle stesse strade hanno come dimora. [Read more →]

ottobre 17, 2013   No Comments

ottobre 8, 2013   No Comments

anna maganiniwww.swide.com - Street artist Biodpi welcomes you to delve into ‘I am Anna Magnani’, a tribute to mark the 40th Anniversary of the Italian actress. Showing in her much loved city of Rome, this exhibition is open for four-days, at Casa del Cinema from 26-29 September. The exhibition was previously at the Lanificio di Roma.

Born in Rome, March 7 1908, Anna Magnani’s career and life was one dashed with highs and lows. From winning the Academy Award for Best Actress in 1955’s film ‘The Rose Tattoo’ to the coming to terms with the fact that her child Luca as crippled by polio, these highs and lows and the emotional relationships that Anna Magnani embarked upon were what fuelled the passionate, fiery and, often, explosive actress that she became loved for. [Read more →]

settembre 30, 2013   No Comments

A 40 anni dalla scomparsa di Anna Magnani, Roma dedica una serata all’attrice presso la Casa del Cinema di Villa Borghese, con una mostra, un documentario e tante testimonianze.

ROMA – Per ”Nannarella”, come la chiamavano tutti, premio Oscar nel 1955 con la Rosa tatuata, il 26 settembre prossimo alle ore 19 presso la Casa del Cinema, il sindaco di Roma Ignazio Marino e l’Assessore alla Cultura Flavia Barca inaugureranno la mostra “I am Anna Magnani” dello street artist campano Biodpi, al secolo Fabio Della Ratta. [Read more →]

settembre 23, 2013   No Comments

Non solo draghi, robot e vampiri, ma anche graffiti e murales nel fantastico mondo dei videogame. Porta la firma dello scrittore e giornalista imperiese Marco Vallarino, già autore di Enigma e Darkiss, la nuova avventura a interfaccia testuale Nel mondo di Ayon dedicata al tema della spray art.

Una avvincente opera di interactive fiction, a metà tra gioco e libro, che rappresenta un vivace omaggio alla variopinta epopea dei writer, un tempo considerati “teppisti che imbrattano i muri delle città”, e ora diventati “artisti che riqualificano le aree degradate dei tessuti urbani” grazie ai successi di Banksy, Mr. Brainwash, Obey Shepard Fairey e, in Italia, di Opiemme, Atomo, Fijodor, Pao. [Read more →]

settembre 23, 2013   No Comments

Da fabbrica di legnami dei primi del ’900, ad ex fabbrica di caffè e midollino, ieri ex supermercato, oggi  trasformata nella  “città delle immagini”, nasce il primo centro culturale del Lazio,  che con i suoi 7000mq è lo spazio privato più grande in Italia. VISIVA intende valorizzare il processo di crescita dell’imprenditoria culturale e creativa sul territorio italiano.

Non un centro commerciale, non un bingo, non un parcheggio,  ma  bensì 7000mq dedicati alla cultura.

VISIVA sta attuando un processo di riqualificazione, recupero e trasformazione degli spazi, ancora in corso d’opera. Solo una parte dei 7000mq sono stati recuperati per offrire a giovani imprenditori, professionisti creativi e artisti, un ambiente favorevole e stimolante alla crescita di progetti, idee e collaborazioni, per valorizzare i migliori talenti e le migliori progettualità. Tutta la struttura verrà completata l’anno prossimo con  la sezione dedicata al Made in Italy e la costruzione di oggetti d’arredo realizzati con materiali di riciclo, diventando un punto di riferimento di progettisti e designer. [Read more →]

settembre 12, 2013   No Comments