ottobre 8, 2013   No Comments

Da fabbrica di legnami dei primi del ’900, ad ex fabbrica di caffè e midollino, ieri ex supermercato, oggi  trasformata nella  “città delle immagini”, nasce il primo centro culturale del Lazio,  che con i suoi 7000mq è lo spazio privato più grande in Italia. VISIVA intende valorizzare il processo di crescita dell’imprenditoria culturale e creativa sul territorio italiano.

Non un centro commerciale, non un bingo, non un parcheggio,  ma  bensì 7000mq dedicati alla cultura.

VISIVA sta attuando un processo di riqualificazione, recupero e trasformazione degli spazi, ancora in corso d’opera. Solo una parte dei 7000mq sono stati recuperati per offrire a giovani imprenditori, professionisti creativi e artisti, un ambiente favorevole e stimolante alla crescita di progetti, idee e collaborazioni, per valorizzare i migliori talenti e le migliori progettualità. Tutta la struttura verrà completata l’anno prossimo con  la sezione dedicata al Made in Italy e la costruzione di oggetti d’arredo realizzati con materiali di riciclo, diventando un punto di riferimento di progettisti e designer. [Read more →]

settembre 12, 2013   No Comments

Tre grandi opere in metallo dell’artista Carlo Ramous sono rimaste per decenni abbandonate e in rovina nei magazzini comunali vicino alla Villetta. Repubblica Parma le aveva trovate nel 2009. Un appassionato d’arte le ha recuperate, ristrutturate e riportate al pubblico a Milano.

da parmarepubblica.it – di Maria Chiara Perri – Arco. Timpano. Continuità. Forme evocate da enormi volute di metallo che disegnano lo spazio in tre dimensioni. Sono i nomi di imponenti sculture di Carlo Ramous, poliedrico artista milanese scomparso nel 2003. Per trentasette anni sono rimaste abbandonate nei magazzini comunali di Parma, dimenticate come avanzi di cantiere. Oggi, completamente restaurate e ricomposte, sono pronte per essere esposte alla Triennale di Milano.

E’ una storia che sembra una favola, quella delle opere perdute di Ramous. Una storia un po’ diversa da quella classica del capolavoro ritrovato per caso in una soffitta e battuto all’asta per cifre da capogiro. [Read more →]

maggio 9, 2013   No Comments

Palazzetto Agnello, edificio seicentesco in via dell’Incoronazione dove hanno sede gli uffici di Palazzo Riso, ha schiuso le porte per un’occasione speciale: la riapertura del museo regionale d’arte moderna e contemporanea di Palazzo Riso e l’inaugurazione della collezione permanente e della mostra “Più a sud – Un progetto per Lampedusa”, curata da Paola Nicita. Un buffet non nutrito come tanti invitati si aspettavano, ma che in tempi di crisi non guasta, che comunque ha attratto l’élite culturale e aristocratica cittadina. [Read more →]

maggio 19, 2012   No Comments

Il nuovo grande padiglione della Fiera del Levante non ha ancora un nome ma il presidente Gianfr anco Viesti ha annunciato che presto sarà intitolato ad un personaggio della storia meridionale (Salvemini?), così come accadrà probabilmente per gli altri spazi della Campionaria barese, da sempre indicati con numeri. [Read more →]

maggio 18, 2012   No Comments

Il Museo Storico della Città di Lecce (MUST) aprirà i battenti dopo un periodo di restauro. L’inaugurazione avverrà domani, 20 aprile, alle ore 18.00 nel complesso monumentale di Santa Chiara. Un pregevole contenitore culturale che ospiterà spazi complementari: sala conferenze, bookshop, caffetteria e sale espositive, destinate a mostre permanenti e temporanee di artisti locali moderni e contemporanei.Domani saranno inaugurate le sale del piano terra dedicate all’arte moderna e contemporanea, dove saranno presenti, fino al mese di settembre due mostre di grande rilievo artistico. [Read more →]

aprile 18, 2012   No Comments

di Ciro Pellegrino - Cosa sono tutti quei camioncini che arrivano, caricano e ripartono fuori dalle porte del Madre, il Museo di arte contemporanea di Napoli? Il segno della decadenza di uno dei fiori all’occhiello della rinascita della città, inaugurato – con una spesa di svariati milioni di euro – nel 2004. I proprietari delle opere date in prestito – veri protagonisti dell’arte del Novecento – le stanno richiedendo indietro in massa. Perché? [Read more →]

marzo 25, 2012   No Comments

marzo 17, 2012   No Comments